INDICE

Cosa fare se la pagina web del registro non si apre e rimane con sfondo bianco?

Quando bisogna firmare? E se ci si dimentica di firmare o si sbaglia ora?

Come faccio a vedere il registro dei giorni passati?

Quando bisogna scrivere l’argomento della lezione? Si può modificarlo?

Quando bisogna scrivere i voti? Si possono modificare?

Cosa fare quando un alunno giustifica?

Come si giustifica uno sciopero?

Dove vanno scritte le annotazioni/comunicazioni?

Dove scrivo delle comunicazioni per gli altri docenti?

Come si firma quando si fa una supplenza?

Dove si scrivono i compiti per casa?

Dove si indicano i compiti/verifiche in classe?

Come si da una nota disciplinare ad un alunno?

Come si può mandare una comunicazione alla famiglia?

Si può cambiare la propria password?

Cosa fare quando un alunno entra in ritardo? Che differenza c’è tra ritardo breve e lungo?

Cosa fare nel caso di ritardo di massa?

Cosa fare se una alunno è entrato in ritardo e poi anche esce anticipatamente?

Chi deve annotare che la classe è in uscita didattica o viaggio di istruzione?


Come firmare quando la classe è in uscita/viaggio? E come si segnalano gli alunni assenti?

Che differenza c’è tra il registro di classe ed il mio registro personale?

Come si possono inserire i voti? E quanti se ne possono metterne?


Come si inserisce il risultato di un test? Che differenza c’è con gli altri voti?


Come si cambia o cancella un voto?

Come si possono visualizzare tutti i voti e assenze degli alunni?

Chi segnala se un alunno è in tirocinio/stage?

Come si può modificare una annotazione in agenda?

Perché alcuni voti hanno un angolo piegato?

Perché alcuni voti hanno sfondo blu?

Cosa fare se un voto negativo viene recuperato?

 

Cosa fare se la pagina web del registro non si apre e rimane con sfondo bianco?

Premere il tasto funzione F5 sulla tastiera per aggiornare la pagina.

Torna all'indice

 

Quando bisogna firmare? E se ci si dimentica di firmare o si sbaglia ora?

Bisogna ricordarsi di firmare possibilmente all’inizio della lezione, subito dopo aver fatto l’appello.
Se ci si dimentica si può firmare anche in seguito ma entro la giornata.
Se si sbaglia si può cancellare la firma, andando nel registro di classe e cliccando la X rossa vicino al nome del docente sotto l’elenco degli alunni, per poi rifirmare indicando l’ora esatta di lezione.
In caso il programma non permettesse più di firmare (se scaduti i termini di modifica) o per altri problemi (un altro docente ha firmato al mio posto) bisogna avvisare la segreteria didattica.

Torna all'indice


Come faccio a vedere il registro dei giorni passati?


Nella pagina del registro di classe, cliccando sulla scritta della data in alto (in rosso sopra l'elenco alunni) si apre un calendario dove si può selezionare la data richiesta.

Torna all'indice


Quando bisogna scrivere l’argomento della lezione? Si può modificarlo?


Si può scrivere al momento della firma oppure dopo, andando in “elenco delle mie classi” e selezionando l’icona “lezione” vicino al nome della classe. Ma può essere inserito o modificato solo nelle 48 ore successive alla lezione.

Torna all'indice


Quando bisogna scrivere i voti? Si possono modificare?


Si possono inserire in qualsiasi momento. E' opportuno che i voti di interrogazioni orali siano inseriti subito dopo l'interrogazione o entro la giornata, mentre i voti delle verifiche scritte vanno scritti dopo averle consegnate agli alunni.
Dopo aver inserito i voti è possibile modificarli, se ci si accorge di aver sbagliato, entro un tempo massimo di 48 ore, dopodiché saranno visibili alle famiglie.
Se ci si accorge in seguito di aver sbagliato bisogna avvisare la didattica.

Torna all'indice


Cosa fare quando un alunno giustifica?


Gli alunni che devono giustificare un’assenza o un ritardo hanno la scritta “evento” accanto al nome nell’elenco di classe. Quando portano la giustificazione bisogna cliccare sulla scritta “evento” e poi, sulla finestra che compare, cliccare “giustifica” ed indicare la causale.
Bisogna anche firmare il libretto personale dell’alunno ma non bisogna strappare il foglietto della giustificazione.

Torna all'indice


Come si giustifica uno sciopero?


In caso di sciopero gli alunni non devono presentare la normale giustificazione ma una presa d'atto da parte dei genitori, che scriveranno nel libretto personale nelle comunicazioni scuola famiglia. Nel registro elettronico però va registrata come le altre giustificazioni, selezionando come causale “sciopero”.

Torna all'indice


Dove vanno scritte le annotazioni/comunicazioni?


Bisogna selezionare “agenda”, quindi “nuova nota” e scegliere la data.
Se sono annotazioni generiche (ad esempio la lettura di una circolare, la classe entra alla seconda ora, l'assegnazione degli incarichi degli alunni in caso di evacuazione …) bisogna selezionare l’opzione “tutto il giorno”.
Se sono annotazioni che riguardano un dato lasso temporale (ad esempio “alla terza ora la classe si reca in aula magna …”, “assemblea di classe” …) bisogna indicare l’ora di inizio e fine dell’evento.
Solitamente vanno scritte nel riquadro “visibile anche dalle famiglie”.

Torna all'indice


Dove scrivo delle comunicazioni per gli altri docenti?


Nel caso di comunicazioni riservate, vanno inserite in agenda, come nuova nota, scrivendo nel riquadro “visibile solo dai docenti”.

Torna all'indice


Come si firma quando si fa una supplenza?


Se il docente supplente va in una classe non sua, al momento della firma deve:
- spuntare la voce “supplenza”;
- scegliere come materia “supplenza”;
- scegliere la tipologia “lezione” o “sorveglianza”;
- scrivere l’argomento (ad esempio: studio individuale, lezione sui verbi inglesi, esercitazione di matematica …).

Se il docente supplente va in una classe sua, può scegliere se:
- fare lezione e firma come il solito (ad esempio quando la classe è stata avvertita in precedenza ed ha il materiale per la lezione);
- fare sorveglianza e firma come se fosse supplenza in una classe non sua (vedi sopra); in questo caso dopo aver spuntato la voce “supplenza” dovrà anche selezionare l’opzione “ignora ore assenza”
.

Torna all'indice


Dove si scrivono i compiti per casa?


In agenda, come nuova nota del giorno per cui sono assegnati, scegliendo l’opzione “tutto il giorno”.

Torna all'indice


Dove si indicano i compiti/verifiche in classe?


In agenda, come nuova nota del giorno per cui sono fissati, indicando l’ora di inizio e fine.

Torna all'indice


Come si da una nota disciplinare ad un alunno?


Le note vanno scritte sul libretto personale dell’alunno e anche sul registro di classe. La procedura è la stessa per segnalare una assenza/ritardo: si va sull’elenco degli alunni della classe, si clicca sul riquadro verde a destra del nome, nella finestra che compare si seleziona “nota disciplinare” e si scrive nel riquadro il motivo.

Torna all'indice


Come si può mandare una comunicazione alla famiglia?


Scrivendola nel libretto personale (cartaceo) dell'alunno. Però se si vuole renderla nota anche agli altri docenti,  va inserita come nuova nota in agenda, scrivendola nel riquadro “ visibile solo dai docenti”.

Torna all'indice


Si può cambiare la propria password?


Si, cliccando sull’icona dell’omino, in alto a destra, si possono personalizzare i propri dati personali. La nuova password deve essere di almeno otto lettere.

Torna all'indice


Cosa fare quando un alunno entra in ritardo? Che differenza c’è tra ritardo breve e lungo?

Se un alunno arriva in ritardo ma entro le 8.25 il docente lo ammette in classe, selezionando “ritardo breve” e l’ora di entrata. Il ritardo breve deve essere giustificato ma non conta come ora di assenza.
Oltre le 8.25 può entrare in classe solo con la giustificazione o il permesso del vicepreside o responsabile di sede. In questo caso si seleziona “ritardo entra alla seconda ora” e nel relativo spazio per le annotazioni si segnala l’ora effettiva di entrata a scuola. Questo ritardo viene contato come un’ora di assenza.

Torna all'indice


Cosa fare nel caso di ritardo di massa?

In casi eccezionali, in cui molti alunni della classe arrivano in ritardo a causa di problemi di trasporto (treno soppresso, incidente sul ponte della libertà …) il docente può ammetterli in classe anche dopo le 8.25 senza mandarli dal vicepreside, segnalando però il ritardo nel registro che dovrà essere giustificato.

Torna all'indice


Cosa fare se una alunno è entrato in ritardo e poi anche esce anticipatamente?

Il docente dell’ultima ora di presenza dell’alunno in classe segnala normalmente sul registro che esce anticipatamente; questa azione non cancella il ritardo.

Torna all'indice


Chi deve annotare che la classe è in uscita didattica o viaggio di istruzione?

I docenti organizzatori dell’uscita, di tutta la giornata o alcune ore, devono annotarla nell’agenda della classe, selezionando “tutto il giorno” o indicando l’ora di inizio e fine a seconda del caso.
Nel caso di viaggio di più giorni sarà la segreteria didattica ad annotarlo nel registro di classe.

Torna all'indice


Come firmare quando la classe è in uscita/viaggio? E come si segnalano gli alunni assenti?

Nel caso di uscite brevi (di parte della mattinata), i docenti accompagnatori firmano nel registro di classe (prima di partire o al ritorno a scuola) per le ore di uscita, eventualmente come compresenza se sono in due, segnando normalmente gli assenti.
Nel caso di uscite di tutta la giornata, i docenti accompagnatori non devono firmare il registro. Nel giorno successivo all’uscita dovranno segnare gli eventuali alunni assenti, andando nel registro di classe e selezionando la data dell’uscita (può farlo un qualsiasi docente, non serve firmare).
I docenti non accompagnatori che rimangono a disposizione, se sono in supplenza firmano nel registro della classe in cui fanno supplenza, altrimenti firmano solo sul librone cartaceo delle disposizioni.

Torna all'indice


Che differenza c’è tra il registro di classe ed il mio registro personale?

Andando in “elenco delle mie classi”, le prime tre icone a destra del nome della classe (registro / agenda / annotazioni) rappresentano il registro di classe, visibile da tutti i docenti ed in parte dalle famiglie; mentre le successive tre icone (lezioni / assenze / voti) sono il registro personale del docente, visibile solo da lui (e dal dirigente scolastico).

Torna all'indice


Come si possono inserire i voti? E quanti se ne possono metterne?

Andando nella pagina “voti” devo cliccare su una casella nella riga dell’alunno, scegliendo la colonna dei voti scritti, orali o pratici. Compare una finestra “inserimento voto” in cui posso selezionare la data, il voto ed eventuali annotazioni.
Se invece devo mettere un voto a tutta la classe, ad esempio per un compito, conviene cliccare sul numero grigio in testa a una colonna. Compare la finestra “inserimento multiplo” che permette di scegliere una sola volta la data e l’eventuale annotazione.
Non c’è limite di voti. Se si superno i 5 voti per alunno per periodo, basta cliccare sulla scritta “scritto” o “orale” per allargare la colonna fino a 15 o più voti.

Torna all'indice


Come si inserisce il risultato di un test? Che differenza c’è con gli altri voti?

I voti che si possono inserire nelle colonne “scritto/orale/pratico” sono solo quelli previsti dalla scuola (i numeri da 1 a 10 ed alcuni simboli standard); mentre nella colonna “test” si può assegnare agli alunni un numero/simbolo/giudizio qualsiasi. I risultati dei test non vengono considerati nella media dei voti.
Possono essere utili, a discrezione del docente, se si fanno delle valutazioni tipo test di ingresso, controllo dei quaderni, lavoro di gruppo, ecc …
Per inserire i risultati dei test bisogna andare nella pagina “voti” e cliccare sull’icona grigia della matita alla destra della scritta “primo/secondo quadrimestre”.

Torna all'indice


Come si cambia o cancella un voto?

Nella pagina “voti”, cliccando sopra il voto da cambiare, compare la finestra “inserimento voto” in cui è possibile cambiarlo, scrivendo il nuovo voto, o cancellarlo con il pulsante “cancella voto”.
Si possono cambiare i voti solo entro 48 ore dall’inserimento (altrimenti rivolgersi alla didattica).

Torna all'indice


Come si possono visualizzare tutti i voti e assenze degli alunni?

Andando in “elenco delle mie classi” e cliccando sull’icona “voti” vedo una schermata con tutti i voti che ho inserito, divisi in scritto, orale e pratico.
Oppure cliccando sull’icona “assenze” vedo un elenco cronologico con tutte le assenze ed anche i voti della classe (come sul vecchio registro cartaceo); da qui cliccando sull’icona omino vicino al nome dell’alunno posso vedere una scheda completa di tutti i voti/assenze/note di quell’alunno. Posizionando il mouse sopra il singolo voto posso vedere anche le eventuali annotazioni.

Torna all'indice


Chi segnala se un alunno è in tirocinio/stage?

E’ la segreteria didattica che si occupa di segnare sul registro gli alunni in tirocinio o stage.

Torna all'indice


Come si può modificare una annotazione in agenda?

Ogni insegnante può modificare solo le annotazioni che ha scritto (che vede in azzurro nell’agenda) e non quelle scritte dagli altri docenti (che vede in grigio). Basta cliccarci sopra per modificarle o cliccare sulla X per cancellarle.

Torna all'indice


Perché alcuni voti hanno un angolo piegato?

Significa che a quel voto è associata un’annotazione

Torna all'indice


Perché alcuni voti hanno sfondo blu?

Sono segnati in blu tutti i voti che non fanno media, come le lettere o i simboli.

Torna all'indice


Cosa fare se un voto negativo viene recuperato?

Se un alunno che ha preso un voto negativo in seguito lo recupera con una nuova interrogazione/compito sullo stesso argomento, il docente può decidere che il voto precedente non sia considerato nella media finale dei voti. Deve cliccarci sopra e selezionare l’opzione “non fa media”. Il voto rimane ma compare in blu.

Torna all'indice