Esperienze linguistiche e culturali all'estero - scambi culturali e stage di perfezionamento

Nell'ambito del Piano dell'Offerta Formativa l'Istituto propone ai propri studenti, nell'arco del quinquennio, diverse attività di approfondimento linguistico e culturale nei paesi di cui si studiano le lingue, in particolare stage linguistici all'estero (di due settimane in periodo estivo o all'inizio di settembre) e scambi culturali (di circa 8 giorni ed effettuati durante l'anno scolastico).

STAGE LINGUISTICI ALL'ESTERO

Essi interessano gli allievi che hanno concluso il primo, secondo e terzo anno e sono realizzati, ogni anno all'inizio del periodo estivo o nel mese di settembre, subito dopo le prove di recupero di eventuali debiti, in Francia, Paesi di lingua tedesca, Paesi di lingua inglese, Spagna e Russia. Questi soggiorni prevedono due insegnanti accompagnatori, l’alloggio prevalentemente in famiglia e  la frequenza di corsi di lingua. Di regola si tratta di 20 o 25 ore di lezione a settimana accompagnate da attività comuni (culturali, passeggiate guidate, musei, attività sportive, ecc)  di mezza giornata o di una giornata intera, se liberi dalle lezioni. Tutte le attività proposte sono obbligatorie.

I gruppi saranno accompagnati da docenti della scuola per l’intera durata del soggiorno.

Nel caso di alloggio in famiglia, queste sono selezionate dalla scuola estera e accolgono due o tre studenti; secondo la destinazione il trattamento potrà essere di mezza pensione o di pensione completa. Obiettivo di tale progetto è:

a) garantire l’organizzazione di uno stage all’estero per tutte le lingue insegnate nell’Istituto in modo  da permettere ad ogni studente, nell’arco del triennio, di sperimentare, se lo desidera, almeno due delle lingue studiate;

b) far partecipare il maggior numero possibile di studenti tenendo conto che il numero minimo di partecipanti per ogni stage va di regola da un minimo di 15 a un massimo di 35.

Prima della partenza  una riunione degli insegnanti accompagnatori con i genitori e gli iscritti fornirà ampie informazioni sul soggiorno e sul programma di studio.

E’ opportuno ricordare comunque che lo stage linguistico è un’attività formativa e culturale, assolutamente non turistica, né di svago personale, anche nel caso di studenti maggiorenni.

Saranno accolte solo le domande degli allievi che non siano stati segnalati per motivi di condotta.

SCAMBI CULTURALI

Destinati preferibilmente alle classi terze essi coinvolgono una scuola partner italiana od estera. Questo progetto prevede un reciproco scambio di ospitalità con allievi della scuola partner. Si articola in  due fasi, una di accoglienza   in cui lo studente ospita un coetaneo, e una in cui si viene ospitati. In relazione agli accordi presi tra le due scuole, le due fasi possono naturalmente essere invertite. Il programma di scambio prevede oltre alla visita della scuola con eventuale partecipazione alle lezioni, visite e attività culturali. Di regola sono a carico delle famiglie: vitto e alloggio dei ragazzi ospitati e trasporto giornaliero casa-scuola oltre al viaggio A/R quando ci si reca in visita alla scuola partner.